INFORMATIVA SULLA PRIVACY (D.Lgs. n. 196/2003)

Il trattamento di tali dati personali può essere effettuato su supporti cartacei ed anche con l’ausilio di strumenti elettronici, con modalità idonee a garantire la sicurezza e riservatezza dei dati.

Il conferimento dei dati è facoltativo, tuttavia l’eventuale rifiuto a fornirci, in tutto o in parte, i Suoi/Vostri dati personali o l’autorizzazione al trattamento potrebbe comportare la mancata esecuzione della prestazione professionale.

Il titolare del trattamento dei dati personali è il Giovanni Guardiano   con sede in Via Monti Iblei, 45 – 97100 Ragusa - Tel. 0932/643100 fax 0932/252330 - Email: studioguardiano@email.it . Si precisa che il titolare del trattamento è un singolo libero professionista. E’ possibile conoscere una versione aggiornata di questo documento e l’elenco aggiornato dei responsabili del trattamento, rivolgendosi direttamente al titolare indicato sopra.

Al titolare del trattamento o al responsabile Lei/Voi potrà rivolgersi per far valere i Suoi diritti, così come previsto dall’articolo 7 del D.lgs n.196/2003, che per Sua/Vostra comodità viene sotto riportato.

Art. 7 Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:
a) dell’origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L’interessato ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciali.

News dello studio

apr7

07/04/2020

Sostegno alle imprese: 400 miliardi di liquidità e sospensione dei versamenti di aprile e maggio

Sostegno alle imprese: 400 miliardi di liquidità e sospensione dei versamenti di aprile e maggio

Nella seduta del 6 aprile 2020, il Consiglio dei Ministri ha approvato un nuovo decreto per sostenere l’economia duramente provata dal blocco delle attività a seguito dell’epidemia

mar9

09/03/2020

Coronavirus: il datore di lavoro può ricorrere a smart working, congedi e ferie

Coronavirus: il datore di lavoro può ricorrere a smart working, congedi e ferie

Nuove disposizioni urgenti contro la diffusione del Coronavirus. Confermato lo smart working fino al 31 luglio con modalità semplificate su tutto il territorio nazionale ma con la raccomandazione,

feb20

20/02/2020

Appalti e ritenute: la blockchain può semplificare la gestione dei rischi

Appalti e ritenute: la blockchain può semplificare la gestione dei rischi

Nel complesso meccanismo giuridico creato dal decreto fiscale 2020 in tema di responsabilità solidale e ritenute fiscali negli appalti (e non solo) le nuove tecnologie potrebbero giocare un ruolo

News

apr3

03/04/2020

Assirevi, Documento di Ricerca n. 233

Le attestazioni della Direzione.

apr9

09/04/2020

Reddito dell'impresa: non può essere inferiore al costo medio di un dipendente maggiorato del rischio

Poiché il giudizio tributario è di “impugnazione-merito”,

apr9

09/04/2020

Cessione del quinto: controllo Iban pensionati

Nel messaggio n.1564 del 2020, l’INPS