INFORMATIVA SULLA PRIVACY (D.Lgs. n. 196/2003)

Il trattamento di tali dati personali può essere effettuato su supporti cartacei ed anche con l’ausilio di strumenti elettronici, con modalità idonee a garantire la sicurezza e riservatezza dei dati.

Il conferimento dei dati è facoltativo, tuttavia l’eventuale rifiuto a fornirci, in tutto o in parte, i Suoi/Vostri dati personali o l’autorizzazione al trattamento potrebbe comportare la mancata esecuzione della prestazione professionale.

Il titolare del trattamento dei dati personali è il Giovanni Guardiano   con sede in Via Monti Iblei, 45 – 97100 Ragusa - Tel. 0932/643100 fax 0932/252330 - Email: studioguardiano@email.it . Si precisa che il titolare del trattamento è un singolo libero professionista. E’ possibile conoscere una versione aggiornata di questo documento e l’elenco aggiornato dei responsabili del trattamento, rivolgendosi direttamente al titolare indicato sopra.

Al titolare del trattamento o al responsabile Lei/Voi potrà rivolgersi per far valere i Suoi diritti, così come previsto dall’articolo 7 del D.lgs n.196/2003, che per Sua/Vostra comodità viene sotto riportato.

Art. 7 Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:
a) dell’origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L’interessato ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciali.

News dello studio

mag22

22/05/2019

Commercialisti: saltano le specializzazioni. Via libera alla competenza sugli affitti d’impresa

Commercialisti: saltano le specializzazioni. Via libera alla competenza sugli affitti d’impresa

Non passano gli emendamenti al decreto Crescita sulle specializzazioni dei dottori commercialisti. Le proposte, che tentavano di reintrodurre un percorso specialistico, bissano l’insuccesso di

mag17

17/05/2019

Congedi di maternità e paternità: cosa deve fare il datore di lavoro

Congedi di maternità e paternità: cosa deve fare il datore di lavoro

Il datore di lavoro non può adibire al lavoro le donne durante i 2 mesi precedenti la data presunta del parto e, se il parto avviene oltre tale data, per il periodo che intercorre tra la data

mag14

14/05/2019

Incentivi contributivi all’assunzione: perché le indicazioni INL rischiano di non essere applicabili

Incentivi contributivi all’assunzione: perché le indicazioni INL rischiano di non essere applicabili

Gli ispettori per verificare se il datore di lavoro possa o meno fruire dei benefici di natura contributiva per l’assunzione di nuovo personale devono accertare se il trattamento economico e normativo

News

mag14

14/05/2019

Assirevi, Documento di Ricerca n. 228

La relazione della società di revisione

mag27

27/05/2019

Visto infedele: nuove sanzioni solo per l'assistenza fiscale prestata nel 2019

Le nuove misure destinate a punire gli

mag27

27/05/2019

Growth Decree: new tax incentives for attracting human capital in Italy

The Growth Decree introduced new relevant