Imposta di bollo fatture elettroniche: disponibile il servizio per calcolo e pagamento

12 aprile 2019

Per le fatture elettroniche emesse nel primo trimestre 2019, il pagamento dell’imposta di bollo dovuta deve essere effettuato entro il 23 aprile, termine differito poiché il giorno 20 aprile è sabato e poi vi sono successivi giorni festivi. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate con un comunicato stampa con cui ha specificato come nel portale Fatture e Corrispettivi è disponibile il servizio che consente all’operatore Iva di verificare il calcolo ed effettuare il pagamento dell’imposta di bollo dovuta sulle fatture elettroniche.

L’Agenzia delle Entrate ha emesso un comunicato in tema di imposta di bollo su fatture elettroniche.
 
In particolare, nel portale Fatture e Corrispettivi è disponibile il servizio che consente all’operatore Iva di verificare il calcolo ed effettuare il pagamento dell’imposta di bollo dovuta sulle fatture elettroniche trasmesse attraverso il Sistema di Interscambio (SdI).
 
Nello specifico per le fatture elettroniche emesse via SdI nel trimestre di riferimento, il servizio consente di visualizzare il numero di documenti per i quali è stato indicato l’assolvimento dell’imposta di bollo e l’importo complessivo del tributo dichiarato.
 
Tra l’altro si consente di modificare il numero delle fatture per le quali deve essere assolta l’imposta di bollo e calcola di conseguenza l’ammontare del tributo complessivamente dovuto.
 
Quanto al pagamento può essere effettuato, tramite lo stesso servizio, con addebito sul proprio conto corrente bancario o postale oppure può essere generato il modello F24 già precompilato.
 
Secondo il decreto del Mef del 28 dicembre 2018, il pagamento dell’imposta relativa alle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare è effettuato entro il giorno 20 del primo mese successivo. Ne consegue che, per le fatture elettroniche emesse nel primo trimestre 2019, il pagamento deve essere effettuato entro il 23 aprile, termine differito poiché il giorno 20 aprile è sabato e poi vi sono successivi giorni festivi.

Archivio news

 

News dello studio

mag22

22/05/2019

Commercialisti: saltano le specializzazioni. Via libera alla competenza sugli affitti d’impresa

Commercialisti: saltano le specializzazioni. Via libera alla competenza sugli affitti d’impresa

Non passano gli emendamenti al decreto Crescita sulle specializzazioni dei dottori commercialisti. Le proposte, che tentavano di reintrodurre un percorso specialistico, bissano l’insuccesso di

mag17

17/05/2019

Congedi di maternità e paternità: cosa deve fare il datore di lavoro

Congedi di maternità e paternità: cosa deve fare il datore di lavoro

Il datore di lavoro non può adibire al lavoro le donne durante i 2 mesi precedenti la data presunta del parto e, se il parto avviene oltre tale data, per il periodo che intercorre tra la data

mag14

14/05/2019

Incentivi contributivi all’assunzione: perché le indicazioni INL rischiano di non essere applicabili

Incentivi contributivi all’assunzione: perché le indicazioni INL rischiano di non essere applicabili

Gli ispettori per verificare se il datore di lavoro possa o meno fruire dei benefici di natura contributiva per l’assunzione di nuovo personale devono accertare se il trattamento economico e normativo

News

mag14

14/05/2019

Assirevi, Documento di Ricerca n. 228

La relazione della società di revisione

mag27

27/05/2019

Visto infedele: nuove sanzioni solo per l'assistenza fiscale prestata nel 2019

Le nuove misure destinate a punire gli

mag27

27/05/2019

Growth Decree: new tax incentives for attracting human capital in Italy

The Growth Decree introduced new relevant