Commercialisti: saltano le specializzazioni. Via libera alla competenza sugli affitti d’impresa

22 maggio 2019

Non passano gli emendamenti al decreto Crescita sulle specializzazioni dei dottori commercialisti. Le proposte, che tentavano di reintrodurre un percorso specialistico, bissano l’insuccesso di alcuni mesi fa, essendo state tutte respinte per mancata inerenza al contenuto del decreto. Passa l’esame, invece, l’altro emendamento che prevede la possibilità, per commercialisti ed avvocati, di autenticare firme e depositare atti d’affitto di azienda. Inoltre, approda nel decreto Crescita, sotto forma di emendamenti, il contenuto del progetto di legge sulle semplificazioni fiscali.

Le specializzazioni dei commercialisti restano al palo. Infatti, sono stati respinti tutti gli emendamenti presentati al decreto Crescita (D.L. n. 34/2019) in fase di discussione parlamentare per la sua conversione in legge, di pari tenore, che provavano nuovamente, dopo il tentativo andato a vuoto alcuni mesi or sono, di introdurre un percorso specialistico all’interno della professione di dottore commercialista ed esperto contabile.
 
Nulla da fare, quindi.
 
Rimanendo sempre in tema professionale, ha passato, invece, l’esame l’emendamento con cui si prevede che in caso di scrittura privata di affitto d’azienda, l’autenticazione della sottoscrizione e il deposito dell’atto possono essere effettuati da professionisti iscritti all’Albo circondariale degli avvocati e all’Albo dei dottori commercialisti ed esperti contabili.
 
Da segnalare anche il trasbordo nel decreto Crescita delle norme contenute nel progetto di legge sulle semplificazioni fiscali, approvato alla Camera alcuni giorni fa.
 
Si tratta di una mossa già prevista per accelerare l’approvazione di norme quali, ad esempio, lo slittamento dei termini per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi e IRAP che, già da quest’anno, potrebbero passare al 30 novembre.

Archivio news

 

News dello studio

set3

03/09/2019

Bonus Sud: cosa deve fare l’impresa se supera il massimale del “de minimis”?

Bonus Sud: cosa deve fare l’impresa se supera il massimale del “de minimis”?

L’azienda che vuole ottenere l’incentivo contributivo “Bonus Sud” per le assunzioni a tempo indeterminato (o con apprendistato professionalizzante) e trasformazione di contratto

lug29

29/07/2019

Nuova IMU, vecchi vizi

Nuova IMU, vecchi vizi

Della nuova IMU tutto si può dire, tranne che sia davvero “nuova”. Il progetto di legge riproduce vizi e storture antiche e ne crea di nuove, oltre a generare confusione: se si vuole

lug15

15/07/2019

Tirocinio formativo: dai Consulenti del Lavoro creati 60 mila nuovi posti

Tirocinio formativo: dai Consulenti del Lavoro creati 60 mila nuovi posti

Da un’indagine dell’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro emerge che grazie allo strumento del tirocinio formativo oltre il 60% dei progetti attivati dai delegati della Fondazione

News

set16

16/09/2019

Revisore Legale: in arrivo corsi gratuiti e facilmente fruibili

Il Ministero dell’Interno, Dipartimento

set21

21/09/2019

Al Fisco servono più dati per l'analisi del rischio evasione? Forse no…

Più trasparenza nelle transazioni commerciali

set21

21/09/2019

Energia e petrolio: rinnovato il CCNL

Confindustria Energia con Filctem-Cgil,