Bonus occupazione Sud escluso per le assunzioni effettuate tra Gennaio e Aprile

23 aprile 2019

L’Anpal, nel decreto n. 178 del 2019, recepisce la proroga dell’applicazione del bonus Occupazione Sviluppo Sud per tutto il 2019 ma interviene, un po’ a sorpresa, escludendo dall’intervallo temporale incentivato le assunzioni effettuate fino al 30 aprile 2019. Confermati tutti i requisiti e le regole di richiesta e godimento del beneficio. Gli aventi diritto dovranno comunque attendere che sia l’INPS a dare il via alla materiale fruizione con una propria circolare di prossima pubblicazione.

Con il decreto n. 178 del 19 aprile 2019, l’Anpal ridefinisce i termini applicativi dell’Incentivo Occupazione Sviluppo Sud per il 2019, cui sono complessivamente destinate risorse per 120 milioni di euro. La piena operatività della misura è sempre sottoposta all’emanazione di una circolare da parte dell’INPS che ne detti le modalità di fruizione. Il decreto, tuttavia, esclude dalla possibilità di godere dell’incentivo le assunzioni effettuate tra l’1 gennaio e il 30 aprile di quest’anno, a prescindere dalla sussistenza dei requisiti soggettivi ed oggettivi richiesti dalla norma.

Requisiti di spettanza

Il bonus spetta ai datori di lavoro che assumano, tra il 1° maggio e il 31 dicembre 2019, persone disoccupate in possesso dei seguenti requisiti:
 
- età compresa tra i 16 e 34 anni;
 
- 35 anni di età e oltre, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi, ai sensi del Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali del 17 ottobre 2017
 
- non avere avuto un rapporto di lavoro negli ultimi 6 mesi con il medesimo datore di lavoro.
 
L’agevolazione riguarda le assunzioni effettuate nelle Regioni Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. In caso di spostamento della sede di lavoro al di fuori dalle Regioni suindicate, l’incentivo non spetta a partire dal mese di paga successivo a quello di trasferimento.

Tipologie contrattuali ammesse

L’incentivo e` riconosciuto esclusivamente per le seguenti tipologie contrattuali:
 
a) contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione;
 
b) contratto di apprendistato professionalizzante.
 
L’incentivo e` riconosciuto anche per lavoro a tempo parziale e in caso di trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto a tempo determinato.
 
Rientra nell’ambito di applicazione dell’incentivo anche il socio lavoratore di cooperativa, se assunto con contratto di lavoro subordinato.
 
L’incentivo e` escluso in caso di assunzioni con contratto di lavoro domestico, occasionale o intermittente.

Misura dell’incentivo

L’entità economica è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, per un importo massimo di 8.060 euro su base annua. Il termine per la fruizione dell’incentivo è il 28 febbraio 2021.

Archivio news

 

News dello studio

lug29

29/07/2019

Nuova IMU, vecchi vizi

Nuova IMU, vecchi vizi

Della nuova IMU tutto si può dire, tranne che sia davvero “nuova”. Il progetto di legge riproduce vizi e storture antiche e ne crea di nuove, oltre a generare confusione: se si vuole

lug15

15/07/2019

Tirocinio formativo: dai Consulenti del Lavoro creati 60 mila nuovi posti

Tirocinio formativo: dai Consulenti del Lavoro creati 60 mila nuovi posti

Da un’indagine dell’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro emerge che grazie allo strumento del tirocinio formativo oltre il 60% dei progetti attivati dai delegati della Fondazione

lug8

08/07/2019

Contratto a termine: sostituzione del lavoratore assente con o senza data di fine rapporto?

Contratto a termine: sostituzione del lavoratore assente con o senza data di fine rapporto?

Una delle causali che legittima l’assunzione a tempo determinato è l’esigenza aziendale di sostituire i lavoratori in servizio. Il decreto Dignità ha modificato il Jobs Act,

News

ago22

22/08/2019

Revisori Enti locali: le linee guida per la relazione sui bilanci di previsione 2019-2021

Nellrsquo;ambito del bilancio di previsione,

ago22

22/08/2019

Digital tax e imprese: come prepararsi al cambiamento

Le imprese per essere sempre più competitive,

ago22

22/08/2019

CIGS in deroga: termini decadenziali per il pagamento diretto

Con la circolare n. 120 del 2019, lrsquo;INPS